Museo del tempo e della civiltà contadina collezione Guatelli

Via Nazionale, 130 - 43046 - Collecchio (PR)

Telefono: +39 3501287867

Orari

Dal 24 febbraio al 14 giugno aperto da martedì a venerdì dalle 10.00 alle 13.00; sabato, domenica, festivi e prefestivi dalle 10.00 alle 13.00 (ultimo ingresso ore 11.30) e dalle 15.00a alle 18.00 (ultimo ingresso ore 16.30). Chiuso lunedì.
Dal 15 giugno al 15 settembre da martedì a venerdì dalle 10.00 alle 13.00; sabato, domenica, festivi dalle 10.00 alle 13.00 (ultimo ingresso alle 11.30) e dalle 17.00 alle 20.00 (ultimo ingresso alle 18.30). Chiuso lunedì.

Modalità di visita
Le visite sono solamente guidate (durata un’ora e mezza)
Partenza visite sabato, domenica e festivi
ore 10.00 – ore 11.30 – ore 15.00 – ore 16.30

Per informazioni e prenotazioni
Tel. +39 350.1287867 oppure e-mail info@museoguatelli.it

Tariffe

Intero € 8,00; € 5,00 bambini e ragazzi dai 11 ai 18 anni, gruppi min.15 persone, over 65, studenti universitari con tesserino fino ai 25 anni, convenzioni (Coop Alleanza 3.0; UISP, FAI), residenti Comuni di Collecchio, Fornovo Taro, Sala Baganza e Parma, visitatori “a emissioni 0” (in bicicletta, pellegrini, escursionisti a piedi, gruppi trekking); biglietto ridotto famiglia con due adulti e due o più ragazzi dagli 11 anni € 20.

Gratuito: insegnanti accreditati, soci Associazione Amici di Ettore Guatelli e del Museo, disabili e un loro accompagnatore, soci Icom, Simbdea, bambini fino a 10 anni, giornalisti con tesserino.

 

Sala interna del Museo Ettore Guatelli a Ozzano Taro di Collecchio

Condividi

Museo Guatelli

Il museo del tempo e della civiltà contadina nasce grazie alla fervida passione di collezionista del maestro Ettore Guatelli. Questo personaggio ha raccolto per tutta la vita attrezzi e oggetti utilizzati dai contadini, e li ha poi disposti, con la cura di un artista, sulle pareti e gli scaffali di questa vecchia casa di campagna del podere Bella Foglia.

Nel Museo del Tempo ci si trova davanti ad oggetti comuni, a volte anche rotti o rovinati. Guatelli ha amato e collezionato questi oggetti perché nel corso del tempo essi hanno assorbito una parte della vita di chi li ha usati, ed oggi parlano, raccontando silenziosamente le storie dei contadini e delle loro occupazioni, testimoni della vita di una volta.

Il Museo organizza visite guidate e incontri a tema, per il calendario completo consultare il sito internet del Museo.

Museo Ettore Guatelli: uno spazio aperto al turismo outdoor
Il Museo Ettore Guatelli da quest’anno ha previsto uno sconto sugli ingressi comprensivi di guida, a 5,00 € dedicato ai visitatori “a emissioni zero” intendendo con questa definizione anche i cicloturistici che qui potranno essere accolti, effettuare la visita guidata, usufruire degli spazi per la sosta e, su prenotazione, avere un servizio ristoro o degustazioni a tema.
La collaborazione con questa categoria di visitatori sarà preziosa anche per costruire insieme servizi o offerte dedicate, che saranno ritenute qualificanti per questa forma di viaggio e di turismo esperienziale.
I principali itinerari definiti, che includono il museo riguardano il Parco Taro e la variante 19/ bis del Taro della via Francigena (Parma- Fornovo Taro) e la variante 19/bis Francigena di collina che da Collecchio attraversi il Parco Boschi di Carrega Boschi, quindi Talignano, Segalara e Vizzola per arrivare al Museo Guatelli tramite la comoda pista ciclabile.

Il museo è membro del club di prodotto Parma by bike.

Top