Santuario della Madonna di San Marco

Via Don Stefano Raffi, 30 - 43041 - Bedonia (PR)

Telefono: +39 0525824420

Orari

La chiesa è aperta tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00. I Musei sono aperti tutto l’anno su prenotazione.

Tariffe

Ingresso ad offerta.

Santuario della Madonna di San Marco

Condividi

Santuario della Madonna di San Marco

Il primo nucleo dell’edificio fu la chiesa fatta costruire verso la fine del 1685 dal tenente Marco Lezoli in onore del suo patrono. Dove oggi sorge l’odierna basilica c’era già dal 1600 una cappella dedicata alla Madonna, detta Cappella del Pozzo.

L’antico Santuario è costituito dalla chiesa a navata unica, attorno alla quale correva su tre lati un porticato, oggi visibile solo in facciata.
La zona dell’altare conserva tratti del coro ligneo e la nicchia ove era posta la statua della Madonna della Cintura o Madonna della Consolazione, la Madonna che apparve a Santa Monica Madre di Sant’Agostino.
Già nella prima metà del XIX secolo sorgeva a Bedonia una Scuola Cattolica tenuta da Don Giovanni Agazzi che raccoglieva alunni dalla Val Taro, dalla Val Ceno, dalle Diocesi di Parma, Pontremoli, Bobbio, Chiavari. La fama della scuola richiamò molti chierici e da qui la necessità di un edificio consono; ebbero questa intuizione Don Agazzi e l’Arciprete di Bedonia Don Stefano Raffi, i due Fondatori del Seminario, che si appellarono alla popolazione.

Nel 1981, cessata l’attività seminariale, l’Istituto diventa punto d’incontro e formazione per giovani e le diverse età, centro di coordinamento per la pastorale della zona, luogo d’accoglienza per gruppi e singoli, luogo di incontri culturali.
Il Nuovo Santuario è punto di riferimento devozionale per le popolazioni della montagna ed è meta di pellegrinaggi. Nel 2000 è stato dichiarato Chiesa Giubilare, in esso pertanto si può ottenere l’indulgenza plenaria secondo le disposizioni del Pontefice durante l’Anno Santo.
Il complesso del Seminario include anche: Museo Cardinal Casaroli, Centro audiovisivi San Marco, Centro di documentazione sull’emigrazione, Quadreria Parmigiani, Opera omnia di Romeo Musa, Museo di storia naturale Mons. Ferrari, Museo archeologico Planetario con annesso laboratorio per alunni della scuola primaria e secondaria, Osservatorio astronomico, Biblioteca Antica e Moderna, Mostra permanente della Devozione popolare e il Parco.

Top