Crossroads 2022 – “Voices”

Luogo:

Orario:

Ore 20

Condividi

Tre appuntamenti presso il Cortile D’Onore – Casa della Musica. L’edizione 2022 di Crossroads, XXIII Edizione, si svolgerà dal 4 marzo al 24 luglio proponendo oltre 60 concerti in tutto il territorio dell’Emilia-Romagna, con tappe in oltre venti comuni. Il gigantismo musicale è solo una delle anime di Crossroads. A definire l’identità del festival è infatti anche il viaggio, un continuo spostamento tra i centri grandi e piccoli dell’Emilia-Romagna, alla scoperta di paesi e paesaggi anche fuori dalle abituali rotte della musica dal vivo. Il cartellone è vasto (vi prenderanno parte oltre 450 musicisti) e offre uno sguardo enciclopedico sugli stili jazzistici, chiamati a convivere in armonioso equilibrio: dal mainstream di matrice afroamericana alle avanguardie europee, dal jazz gitano alla fusion, dallo swing alle più attuali ibridazioni dei linguaggi musicali. Il programma presso la “Casa della Musica” è il seguente:

  • Mercoledì 8 giugno

“Costellazioni”. Maria Pia De Vito, voce; Jiulian Oliver Mazzariello, pianoforte

  • Giovedì 9 giugno
JOHN DE LEO & RITA MARCOTULLI

“Cine – città”. John De Leo, voce; Rita Marcotulli, pianoforte

  • Venerdì 10 giugno
SARAH JANE MORRIS & TONY REMY

“Voices”. Sarah Jane Morris, voce; Tony Remy, chitarra

 

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: 

Jazz Network/Crossroads: tel. 0544 405666 (lun-ven ore 9-13), info@jazznetwork.it  www.crossroads-it.org    www.jazznetwork.it

INDIRIZZI e PREVENDITE:

Casa della Musica, Piazzale San Francesco 1, Parma. Biglietteria serale (solo il giorno del singolo concerto) dalle ore 20; tel. 0521 031170.

Prevendita on-line: www.crossroads-it.org

COSTELLAZIONI – Maria Pia De Vito & Julian Oliver Mazzariello

Orario:

Concerto nell’ambito della Rassegna Jazz Crossroads 2022

Maria Pia De Vito – voce; Julian Oliver Mazzariello – pianoforte

Maria Pia De Vito e Julian Oliver Mazzariello imboccano percorsi lungo i quali si possono incontrare la creatività vocale e linguistica napoletana, composizioni originali in chiave brasiliana e  lavori di autori come Chico Buarque De Hollanda e Guinga.

Maria Pia De Vito (Napoli, 1960), emersa artisticamente nel corso degli anni Ottanta, è arrivata al vertice del canto jazz italiano ed europeo. Pluripremiata al Top Jazz, è un’artista a tutto tondo: compositrice e arrangiatrice oltre che performer, la De Vito è un’instancabile esploratrice del linguaggio e degli stili musicali legati all’improvvisazione. I suoi interessi spaziano dal jazz alla musica più sperimentale, dalla tradizione classica alla canzone popolare partenopea: una voce e una personalità artistica decisamente libere e straordinariamente moderne. Tra le sue principali collaborazioni spiccano quelle con John Taylor, Ralph Towner, Ivan Lins, Guinga, Huw Warren, Enrico Rava, Enrico Pieranunzi, Jim Black, Norma Winstone, ma si è esibita anche con Joe Zawinul, Michael Brecker, Peter Erskine, Miroslav Vitous, Uri Caine, Monica Salmaso, Maria João.

Nato in Inghilterra nel 1978, Julian Oliver Mazzariello studia pianoforte dall’età di sette anni. A soli tredici anni vince il National Telegraph Young Jazz Musician of the Year. A diciassette anni si trasferisce in Italia, a Cava dei Tirreni (città d’origine del padre) e inizia presto a emergere sulla scena locale campana, dimostrandosi solista brillante e versatile, sino a giungere a collaborare con artisti come Enrico Rava, Roberto Gatto, Giovanni Tommaso e Lucio Dalla. Negli ultimi anni è stato sotto i riflettori grazie alle varie collaborazioni con Fabrizio Bosso (in particolare in duo e quartetto oltre che nell’High Five Quintet).

 

INFORMAZIONI

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: 

Jazz Network/Crossroads: tel. 0544 405666 (lun-ven ore 9-13), info@jazznetwork.it  www.crossroads-it.org    www.jazznetwork.it

INDIRIZZI e PREVENDITE:

Casa della Musica, Piazzale San Francesco 1, Parma. Biglietteria serale (solo il giorno del singolo concerto) dalle ore 20; tel. 0521 031170.

Prevendita on-line: www.crossroads-it.org

VOICES – Sarah Jane Morris & Tony Remy

Orario:

Concerto Jazz nell’ambito della Rassegna Crossroads 2022

Sarah Jane Morris – voce; Tony Remy – chitarra

 

Sarah Jane Morris, inglese di Southampton, dove è nata nel 1959, è riuscita ad affermarsi con eguale fortuna in generi assai diversi come il jazz, il pop, il rock e l’R&B: merito del suo approccio canoro capace di passare dal sofisticato al viscerale, nonché dell’estrema estensione (quattro ottave), il perfetto controllo ritmico e l’intonazione millimetrica della voce.

L’Italia è uno dei paesi in cui è più radicata la fama della Morris. Non per nulla la sua carriera prese il via all’inizio degli anni Ottanta, quando si trasferì a Firenze. Rientrata a Londra, nel 1981 partecipò all’incisione del disco Into the Garden di Annie Lennox e Dave Steward: il suo primo rilevante passo nel giro della musica pop che conta. Nel 1982 divenne la cantante dei Republic, gruppo di musica afro-caraibica e latina, per poi unirsi nel 1984 agli Happy End, formazione di ventuno elementi specializzata nella musica di Kurt Weill e Hans Eisler con la quale rimase per ben cinque anni.

In occasione di un concerto a Brixton insieme a Jimmy Sommerville e Richard Coles, venne notata dalla London Records e invitata a trasferirsi a New York con Jimmy per incidere quello che sarebbe divenuto il primo album, omonimo, dei Communards. Nel settembre del 1986, con Don’t Leave Me This Way, canzone ripescata dagli anni Settanta, i Communards e Sarah Jane scalarono le classifiche di vendita inglesi e internazionali, creando un marchio canoro indimenticabile. Da lì iniziò la carriera da solista della Morris, ricca di nuove collaborazioni: Riccardo Fogli, Riccardo Cocciante (col quale nel 1991 ha vinto il festival di Sanremo), Steve Martland, Matt Bianco, Marc Ribot, Dominic Miller, Antonio Forcione… Tra i suoi partner musicali abituali c’è anche Tony Remy, chitarrista inglese che, in oltre tre decenni di attività, ha collaborato con nomi di spicco tra pop, jazz e funk: Annie Lennox, Pee Wee Ellis, gli Steps Ahead, Lonnie Liston Smith, Fred Wesley, The Crusaders, Bluey (degli Incognito)… Nell’intimistico contesto del duo, la voce sensuale e sofisticata, graffiante e raffinata della Morris infonde passione a un repertorio fatto di canzoni romantiche, pezzi soul, famosi blues.

 

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: 

Jazz Network/Crossroads: tel. 0544 405666 (lun-ven ore 9-13), info@jazznetwork.it  www.crossroads-it.org    www.jazznetwork.it

INDIRIZZI e PREVENDITE:

Casa della Musica, Piazzale San Francesco 1, Parma. Biglietteria serale (solo il giorno del singolo concerto) dalle ore 20; tel. 0521 031170.

Prevendita on-line: www.crossroads-it.org

 

Top