Keith Haring Radiant vision

Luogo:Palazzo Tarasconi Strada Farini, 37 Parma

Orario: da mercoledì a domenica dalle 10.00 alle 19.30. Chiusa lunedì e martedì eccetto i festivi. Chiusa il 24, 25 e 31 dicembre. 26 dicembre aperta 10 - 19.30; 1 gennaio aperta 14.30 - 19.30.

Tariffe: intero 14,00 € ridotto per disabili – gruppi oltre 15 pax – Giornalisti con tesserino ODG con bollino dell’anno in corso non accreditati – under 26 -over 65-forze dell’ordine non in servizio - possessori biglietto Parma City Tour 12,00 € Pacchetto VIP 20,00 € biglietto + pocket guide; ridotto scuole 6,00 € min 15 e max 25 studenti, tariffa valida solo per i gradi fino alla scuola superiore; famiglia 40,00 € 2 Adulti, 2 Ragazzi fino ai 18 anni: omaggio per giornalisti accreditati tramite ufficio stampa, accompagnatore di diversamente abili, bambini fino a 5 anni.

Condividi

Dal 16 settembre 2023 al 25 febbraio 2024
Palazzo Tarasconi, Parma

Oltre 130 opere del più celebre artista pop degli anni ’80, provenienti da una collezione privata, tra litografie, serigrafie, disegni su carta e manifesti, illustrano l’intero arco della breve ma prolifica carriera di Haring, esaminando diversi aspetti della vita e della produzione dell’artista, tra cui i disegni in metropolitana e la street art, le mostre in alcune delle più famose gallerie di New York, il Pop Shop e il suo lavoro commerciale.

Il progetto espositivo vuole essere un tributo all’artista, appassionato sostenitore della giustizia sociale e che si è sempre dedicato ai giovani di tutto il mondo, sostenendo la loro salute e i loro diritti e supportando al contempo il loro sviluppo creativo.

Nel corso della sua breve carriera, Keith Haring (1958-1990) ha riscritto le regole dell’arte contemporanea, integrando le arene apparentemente discrete della grintosa controcultura del centro di New York e quelle dell’aristocrazia artistica dei quartieri alti.

Dipinti, stampe, poster, disegni, sculture e street art, lo stile di Haring è inconfondibile. Si è fatto conoscere attraverso la sua arte, lottando in difesa dei diritti civili e contro le discriminazioni. Nonostante il denso significato di tutte le sue opere, molte sono prive di una spiegazione e soprattutto sono senza nome, questo per lasciare al pubblico un ruolo attivo nella creazione dell’opera, al passo con l’artista stesso.

La mostra è prodotta da GCR e General Service and Security. La Direzione Artistica e di Produzione è affidata a WeAreBeside.

La mostra Keith Haring. Radiant Vision è un progetto itinerante possibile grazie a Pan Art Connections.

Biglietti in vendita su circuito Ticketone

Top